home

Approfondimenti

 Per tutti gli amanti del mare a Torino.
 La musica attraverso i secoli. Storia della musica.
 Scuole, Corsi & Lezioni a Torino
 Sagre, feste e magie...del palato!
 Quando il benessere va a braccetto con il profitto...


Guida alla Città

BIOEDILIZIA IN AZIENDA
Quando il benessere va a braccetto con il profitto...
Quando il benessere va a braccetto con il profitto...

Costruire una struttura bioclimatica, a fronte di un costo di costruzione di poco superiore rispetto a quelli correnti, assicura notevoli risparmi energetici ed economici nella gestione e manutenzione apportando innegabili condizioni di benessere a chi trascorre nell'azienda molte ore ogni giorno... Vediamo come!

E' raro che le aziende nella progettazione e realizzazione degli edifici aziendali considerino i vantaggi derivanti da una struttura bioclimatica perché intimoriti dai costi: eppure, rispetto ad una costruzione tradizionale (prefabbricata e no), un edificio realizzato sin dal suo impianto con tecniche bioclimatiche ed attenzione al consumo di energia, costa mediamente solo dal 7 al 10 % in più. Quindi, a  fronte di un costo di costruzione di poco superiore rispetto a quelli correnti, con la bioedilizia notevoli  sono i risparmi energetici ed economici nella gestione e manutenzione dell'edificio...
Mediamente un edificio degli anni 60/70 consuma 300 kwh/mq/anno per riscaldamento e produzione di acqua calda. Un edificio passivo bioclimatico può arrivare a consumare 30 kwh/mq/anno (circa 3 l di gasolio equivalente all'anno): in genere però, con l'adozione di opportuni criteri, il risparmio energetico si aggira intorno al 30 % annuo. Scegliere una struttura bioclimatica per la propria azienda significa anche essere consapevoli del problema sanitario che ruota intorno alle aziende realizzate con i metodi tradizionali: infatti è ormai dimostrato da tempo che i luoghi di lavoro sono più inquinati dell'ambiente esterno che li circonda e ciò provoca una vera emergenza sanitaria. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità ben il 30% degli edifici dei paesi industrializzati soffre della "sindrome dell'edificio malato": sono stati riscontrati un incremento di malattie respiratorie, riniti, allergie, dovute all'inalazione di sostanze volatili nocive (tra tutte la formaldeide contenuta nelle colle e vernici di arredi e finiture) e al cattivo microclima interno (moti convettivi dell'aria con sollevamento di polveri, errato rapporto umidità temperatura, sostanze accumulate nei filtri del condizionamento, ecc.). Sono nati anche nuovi sintomi di disagio causati dall'ambiente di lavoro (spesso non inquadrabili come malattie vere e proprie) dovuti all'esposizione ai campi elettromagnetici o elettrostatici, alla luce fluorescente per molte ore di seguito e alla mancanza di luce naturale. Del resto un limitato apporto di luce solare e una sbagliata illuminazione artificiale da sole provocano  malessere generale, diminuzione delle capacità di concentrazione e, quindi, minor efficienza lavorativa propria e dei dipendenti: per evitarlo sono stati messi recentemente in produzione sistemi di illuminazione innovativi, che riproducono con uno spettro del tutto simile a quello della luce solare, le caratteristiche naturali della variazione della luce diurna, con grande beneficio per coloro che sono costretti a vivere o a lavorare in ambienti completamente o quasi privi di luce naturale. A testimonianza di questo sta il fatto che un numero sempre crescente di aziende si rivolge ad esperti di bioclimatica e bioedilizia per la progettazione dei propri uffici, aziende, negozi, show room, banche....Tutto ciò per conciliare il benessere degli operatori, il risparmio energetico e la salvaguardia del nostro ambiente naturale? Certo, ma non basta: le imprese hanno la possibilità di acquistare così un plus valore in termini di immagine che, insieme alle adesioni alle certificazioni ISO, Emas, Ecolabel, ripagano gli sforzi degli imprenditori più sensibili e lungimiranti.
Le fasi ed i requisiti di una vantaggiosa progettazione e realizzazione di un edificio aziendale sono vari, tra questi:

  • Riduzione significativa dell'inquinamento negli ambienti confinati adottando materiali di finitura e di arredo il più possibile "naturali", ovvero non trattati chimicamente, analizzando la qualità dell’aria, l'orientamento in funzione dell’irraggiamento solare, la distribuzione della luce naturale, la protezione dai campi elettromagnetici artificiali;

  • Adozione di soluzioni impiantistiche idonee a garantire condizioni di benessere per chi trascorre nell'edificio molte ore ogni giorno ed ottenere notevoli risparmi energetici. Ciò riguarda sia l'impianto di riscaldamento e condizionamento dell'aria sia l'impianto elettrico e trasmissione dati con tutti i relativi cablaggi;

  • Studio dei modi e tipo di illuminazione, colori e forme dei materiali di finitura e di arredo al triplice scopo di evitare di introdurre nell'edificio fonti di inquinamento, di ottenere un ambiente lavorativo psicologicamente piacevole e di contenere i costi energetici;

  • Spazio alla componente emozionale con il risalto agli aspetti sensoriali, all'armonia degli spazi (rapporto volume/altezza, ad esempio), alla qualità ergonomica degli arredi, alle forme, ai colori. Ciò si traduce in un immediato vantaggio economico in conseguenza del minor numero di assenze dal lavoro e dell'aumento di produttività degli occupati che godono di un ambiente di lavoro piacevole e stimolante.


  • Per avere altre informazioni approfittate di internet... i siti di numerosi architetti specializzati in questo settore offrono tutte le informazioni per rifletterci su: Bioarkt é uno studio specializzato in soluzioni ecologiche per l'architettura, così come lo Studio Sciarra e il CBE Design. Anche un intero portale dedicato al mondo naturale: su Vita Naturale ci sono anche molte informazioni sulla bioedilizia. Il sito dell'Arch. Marrocco fornisce diverse notizie su architettura bioecologica e Feng shui: un’arte millenaria che considera l’ambiente come un essere vivente che interagisce con coloro che vi abitano e possiede una sua energia vitale che deve scorrere senza ostacoli e secondo leggi naturali. Per avere tutte le informazioni più aggiornate e complete in materia di architettura e benessere é  bene dare un'occhiata al sito dell'Associazione Natura & Architettura: costituita da esperti in bioclimatica, bioedlizia, Feng shui, fornisce assistenza tecnica alle aziende nella costruzione di edifici innovativi e nella gestione delle risorse umane.